top of page

Cosa portare in escursione: qualche consiglio

Per la tua escursione in montagna non dimenticare mai:

                                                        Abbigliamento

  • Scarpe da trekking, meglio se alte fino alla caviglia con tessuti impermeabili e suola antiscivolo in vibram.                                                                                         Sono obbligatorie per la maggior parte delle escursioni 

  • Calzini da trekking di qualità spesso sottovalutati, proteggono il piede da vesciche e abrasioni e mantengono la giusta temperatura. Possono essere alti alla caviglia o al ginocchio

  • Pantaloni da trekking traspiranti e comodi in tessuto tecnico: meglio se lunghi anche in estate per proteggersi da spine e parassiti; le tute in cotone tendono a bagnarsi velocemente se piove o se c'è umidità al mattino, i Jeans spesso risultano scomodi e freddi in inverno

  • T-shirt traspirante: sconsigliate le maglie di cotone che non lasciano evaporare il sudore e le maglie con stampe in plastica, poco traspiranti .

  • Secondo strato termico in tessuto tecnico ( maglia termica o pile, oppure softshell )

  • Guscio antivento e piumino caldo per le soste: anche in estate la temperatura può scendere in fretta a causa di un temporale. Il piumino però perde tutto il suo calore se si bagna...

  • Mantella antipioggia​           

  • Guanti e cappello anche in estate per salire sulle cime. Le estremità del corpo disperdono molto calore 

  • Ghette se c'è neve oppure molto fango sul sentiero 

  • Berretto con visiera per proteggersi dal sole. Anche se la temperatura in estate in quota non è altissima, il sole picchia      

  • Occhiali da sole                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        Zaino                                                                 

  • Lo zaino da trekking deve essere comodo e capiente (20-30 lt almeno) per poter contenere tutto il necessario:

  • Borraccia con acqua, almeno un litro a persona per escursioni facili, almeno due litri per escursioni lunghe e senza punti di rifornimento. Da tener presente che le fonti possono seccarsi e che l'acqua è la prima cosa da non dimenticare mai. Calcolare acqua abbondante anche per i bambini. Si consiglia una borraccia riutilizzabile e non acqua in bottiglie di plastica

  • Snack e pranzo al sacco: in base alla propria alimentazione si consigliano snack a base di carboidrati o frutta e pranzi al sacco non troppo pesanti. In estate meglio ridurre il sale e gli alimenti facilmente deperibili 

  • T-shirt di ricambio

  • Piccolo kit di primo soccorso ed eventuali farmaci personali se necessari 

  • Bastoncini telescopici da trekking: aiutano nei tratti più pendenti, scaricano il peso dagli arti inferiori, fortificano quelli superiori e possono essere molto utili se si prende una leggera distorsione. Io li uso quasi sempre 

  • Torcia frontale 

  • Power bank con cavetto per ricaricare il telefonino 

  • Buste ziplock per tenere all'asciutto le cose importanti 

Inoltre ricorda che:

I cani vanno portati sempre al guinzaglio e non su tutti i sentieri sono ammessi nelle aree protette. Camminiamo in ambienti dove vivono animali selvatici e l'incontro e la contaminazione degli ambienti può essere un problema .            Inoltre bisogna adottare comportamenti rispettosi, come mantenere un tono di voce bassa, non abbandonare i sentieri ufficiali nelle zone di riserva integrale e generale, evitare di raccogliere fiori e piante, attenersi alle norme del Parco.

Talvolta fare un passo indietro aiuta davvero la natura 

bottom of page